lunedì 25 gennaio 2010

De gustibus


- E così tu sei un musicista?

- Già.

- Ma va'? Io adoro la musica!

- Ah sì? Che genere ti piace?

- Mah, un po' di tutto.

- Tipo?

- Te l'ho detto, un po' di tutto. Mi piace tutta la musica.

- Ho capito, ma fammi un esempio.

- Ma non so, le canzoni che passano, no? Le ascolto tutte.

- Qualche nome?

- Tiziano Ferro.

- Uhm, pop commerciale... e poi?

- Laura Pausini.

- Sempre pop commerciale.

- Sì, ma lei è una donna.

- Eh. E poi?

- Mah... Madonna.

- Ancora pop commerciale. E cos'altro ascolti?

- Ma parliamo invece di te. A te piace Tiziano Ferro?

- No, sinceramente.

- Uff... e la Pausini?

- No.

- Madonna?

- Neanche.

- Ma allora non ti piace NIENTE. Che razza di musicista sei?

- Veramente ce n'è di roba che ascolto. Ad esempio, il blues.

- Ah bello!

- Sì. Robert Johnson, BB King, Stevie Ray Vaughan...

- Mai sentiti.

- Il rock and roll anni '50. Little Richard, Chuck Berry.

- Chi?

- Il rock anni '60: Jimi Hendrix, gli Who, Beatles e Rolling Stones...

- Ah sì, la canzone di Morandi!

- No... poi il rock anni '70: Led Zeppelin, Deep Purple, Black Sabbath...

- Boh.

- Il rock progressivo: Jethro Tull, PFM, Banco del Mutuo Soccorso...

- Cosa c'entra il monte dei paschi adesso?

- Il Jazz Rock: Area...

- Secondo me ti stai inventando dei nomi a caso.

- Il punk rock: Ramones...

- E' una sit com vero?

- L'hard rock: Aerosmith, Alice Cooper, AC/DC.

- Cos'è, il nome di un sindacato?

- Il metal: Iron Maiden, Judas Priest...

- Non bestemmiamo, per favore.

- Il glam: Sweet, Motley Crue, Poison...

- Sì, sono automobili molto potenti.

- Il power metal: Manowar, Rhapsody...

- Naaa, roba da chiesa.

- Il thrash: Megadeth, Pantera, Sepultura...

- Qualla NON E' musica.

- Chitarristi: Satriani, Vai, Eric Johnson...

- Cos'è, la formazione della Juve dell'82?

- Il prog metal: Dream Theater, Symphony X.

- Secondo me non esistono.

- Il rock alternativo di Jeff Buckley...

- Sì, bravissimo centravanti del Liverpool.

- Il crossover: Rage Against the Machine, Disturbed, Puya.

- Ancora con 'ste parolacce!

- Ma tralasciando il rock, perché non parlare del country di Clint Black?

- Il film con Brad Pitt, giusto?

- O del folk di Simon & Garfunkel?

- Sono quelli di Mai Dire Gol?

- O del folk italiano di Bennato e De Andrè?

- Ah sì quelli li conosco, uno di loro ha fatto la canzone del sole vero?

- O del reggae di Bob Marley?

- Quello l'ho sentito nominare, era uno di un centro sociale mi pare.

- O della musica celtica degli Iron Horse?

- Ma non era Iron Maiden?

- O dello swing di Louis Armstrong, Bessie Smith?

- Swing? Sono golfisti?

- Dai, almeno la classica: Mozart, Beethoven.

- Certo, il sanbernardo dei film per bambini.

- La lirica? Verdi, Rossini?

- Ottimo cocktail, anche se preferisco il bellini.

- Forse ti piace la latinoamericana... i Mariachi, il mambo, la bossa nova...

- No, ho una Fiesta piuttosto nuova, passerà un po' prima che cambi auto.

- Insomma, non ne conosci proprio nessuno di quelli che ti ho detto?

- ...

- Quindi?

- Cioè, ma invece che ne pensi di Tiziano Ferro e Laura Pausini?

- No, QUELLI no, ti ho detto.

- Ma allora non ti piace proprio niente.

- Fammi capire. Tu ascolti 3 musicisti. Io ne ascolto mille volte tanto. Tranne quelli che ascolti tu. Questo significa che tu ascolti "di tutto" e a me invece non piace niente?

- ...

- Allora? Che mi dici?

- ...comunista.

8 commenti:

Giangidoe ha detto...

Ah ah ah ah!!
Sai, alle prime battute potevo quasi credere che fosse un dialogo vero, ma la progressiva arguzia saccente dell'interlocutore meno colto ha svelato definitivamente il gioco. Per il suo profilo, persino la battuta sulla sit-com sarebbe stata troppo ricercata ;)

Giorgio Salati ha detto...

Eheh già! Be', è stato più che altro una specie di compendio di un miliardo di dialoghi avuti con quelli che i jazzisti chiamano "square", fin dai tempi delle superiori... Ricordo bene scene in occupazione scolastica: porto la chitarra, qualcuno mi dice "la sai la Canzone del sole?" e io "No.", "Ma allora che razza di musicista sei?"

Giangidoe ha detto...

Già, triste destino, quello del chitarrista acustico nel gruppo di amici. Condannato ad iniziare con la Canzone del Sole e a finire probabilmente con la sua quinta replica.
:D

Giorgio Salati ha detto...

Quello mi sono sempre rifiutato, a costo di essere impopolare (e lo ero)... mai potuto soffrire Battisti.

Herzog ha detto...

Joe, c'è Battisti e Battisti.
C'è la Canzone del Sole e c'è Abbracciala Abbracciali Abbracciati. C'è Il Leone e la Gallina e c'è Il Nostro Caro Angelo. Anima Latina. Don Giovanni. O tutto il resto.
Anch'io lamento un doloroso passato di chitarre sulla spiaggia. Costretto a suonare la Canzone del Sole per limonare un po', poi - tanto per stare in tema - attaccavo Insieme A Te Sto Bene. Il giro della strofa è semplice e stupendo. Faceva Mim-Do-La, con tutte le settime che svolazzano in giro. E lì, si passava al dunque.

Giorgio Salati ha detto...

hai perfettamente ragione... come compositore non era neanche male, il fatto è che per un qualche motivo mi ha sempre dato sui nervi la voce di Battisti, e spesso anche i testi di Mogol, quindi anche se la melodia e l'arrangiamento potevano essere buoni, non sono mai riuscito ad apprezzarlo davvero, a differenza di altri cantanti italiani come Bennato, De Andrè, perfino Zucchero...

moise ha detto...

Come sarebbe che non ti vanno i testi di Mogol? Cosa ne diranno le Giovani Marmotte???
Haw! Haw! Haw! Haw! Haw!

Angie ha detto...

Ahahahah bellissimo, quanta amara verità!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...