lunedì 28 novembre 2016

Topolino 3184: Duckleto!



E' da luglio che vi rompo le scatole, e finalmente è giunto il momento: su Topolino n. 3184 in edicola da mercoledì 30 novembre trovate "Il principe Duckleto", parodia del celebre Amleto di Shakespeare scritta da me e disegnata dal bravo Paolo De Lorenzi.

Come potete intuire, a vestire i panni del tenebroso principe danese sarà Paperino, alle prese con la vendetta contro chi ha usurpato il trono di suo zio.

Io per primo non vedo l'ora di leggerla, dopo tanto lavoro e tanta passione messi sia da me che da Paolo che dalla redazione su questa storia!

Inoltre sull'albo troverete nientemeno che il terzo episodio della nuova saga di Pk, poi una storia con Manetta a firma Lorenzo Camerini / Gigi Piras e una con Topolino e Pluto a firma Silvia Gianatti / Nico Picone.

Più un sacco di redazionali, approfondimenti e tutto ciò che si può desiderare dal nostro amato settimanale!


mercoledì 9 novembre 2016

Topolino n. 3181

Su Topolino Magazine n. 3181 in edicola da oggi trovate tra le altre "Orazio e Eta Beta star dell'elettronica". Una storia musicale scritta da me e disegnata da Giuseppe Zironi . E' la prima volta per me con Giuseppe, di cui apprezzo molto lo stile grafico.
Spero che vi divertirete!


lunedì 3 ottobre 2016

U come Umorismo

Erano anni che desideravo fare qualcosa (fumettisticamente parlando) con l'incredibilmente versatile Daniele Caluri.
Il volume "U", che esce per Lucca Comics & Games 2016 è stato l'occasione giusta per poterlo fare, oltretutto in favore di una causa benefica. Ringrazio quindi SLOWCOMIX per la bella iniziativa.

lunedì 1 agosto 2016

Paperino n. 434


E' in edicola Paperino n. 434 di agosto su cui trovate come storia inedita "Paperino e... Paperino 2.0", scritta da me e disegnata da Nicolino Picone.

Buona lettura!

martedì 19 luglio 2016

Duckleto e Morgex

Fino ad oggi non mi sono voluto sbottonare pubblicamente, ma a quanto pare ora posso annunciare una cosa molto bella: a ottobre suTopolino Magazine uscirà una parodia dell'AMLETO scritta da me e disegnata dal bravissimo Paolo De Lorenzi, intitolata "Il principe Duckleto". Chi mi conosce sa quanto io ami Shakespeare e in particolare l'Amleto, perciò potete immaginare la mia gioia quando la redazione ha approvato la storia.

Se la annuncio in anticipo c'è un motivo, ed è un evento altrettanto bello: al castello di MORGEX, in Valle D'Aosta, dal 23 luglio al 17 settembre si terrà una mostra dedicata a Shakespeare & fumetti organizzata dalla Fondazione Natalino Sapegno Onlus.

In questa occasione tra le altre ci saranno anche alcune tavole in anteprima dalla lavorazione di Duckleto. Vi lascio immaginare l'orgoglio nel vedere i nostri nomi tra maestri del calibro di Giorgio Cavazzano, Eisner e De Luca.

A questo evento ne è legato un altro a cui io e Paolo saremo presenti in piume e ossa: VENERDI' 5 AGOSTO all'auditorium di Morgex ci sarà un incontro di presentazione della mostra (maggiori info >> http://ow.ly/bP8m302lRjJ ).

Qui trovate il depliant sulla mostra e le iniziative legate a Shakespeare organizzate dalla Fondazione Sapegno >> http://ow.ly/Q900302lRrd

Se ne avete la possibilità vi consiglio di fare un salto a Morgex e godere di queste iniziative shakespeariane!

mercoledì 13 luglio 2016

Le più belle storie in cucina

Ho scoperto che nel volume da libreria Disney/Giunti Le più belle storie in cucina è stata inserita la saga "Lord Paperon e il giro del mondo in 5 ricette" scritta da me e disegnata da Luciano Gatto, Luciano Milano, Michele Mazzon, Sandro Del Conte e Valerio Held, pubblicata originariamente su Topolino ben dieci anni fa.

In questa saga è apparso probabilmente il personaggio migliore che mi sia mai capitato di ideare: Pulcinoga, crossover tra Paperoga e Pulcinella.
© Disney
Correte in libreria e fatevi una scorpacciata di fumetti!

venerdì 8 luglio 2016

Bagno estivo digestivo



Uno degli aspetti più esaltanti di diventare adulti è poter andare al mare e disattendere i precetti di tua madre, fare il bagno dopo aver mangiato e prima delle consuete due or... e no, niente, non ce la fai.

L'inception materna è talmente radicata che anche se sei ventenne, anarchico, rasta e ti affoghi di birra calda sotto il sole, il Babau della spiaggia ti terrorizza tuttora: hai mangiato un Bounty solo mezz'ora fa. E se poi ti congestioni, svieni, affoghi? Oh, con la vita mica si scherza!

Pertanto te ne torni con lo sguardo torvo sotto l'ombrellone e accenni che l'acqua è troppo fredda, non ci hai voglia, magari dopo. Tra le fila di quei cretini dei tuoi amici parte un fuoco amico di insinuazioni sulla tua virilità che si smorzano presto e spontaneamente perché loro sanno. E si scambiano sguardi furtivi di sottecchi per cercare di determinare se almeno uno tra di loro sarà così temerario da spezzare lo strapotere mentale delle rispettive madri e immolarsi sui cavalloni come un William Wallace a testa bassa contro l'esercito inglese.

Dopodiché si alza Lei. Una delle ragazze della compagnia. Finito di divorare mezzo metro di panino imbottito di peperoni, 'nduja e napalm, si esibisce in una corsetta e in un tuffo tra le minacciose acque marine.

Voi restate con la bocca aperta e il cuore in gola, presagendo di veder presto scomparire la testolina dell'amica tra i flutti. Già immaginate sirene, 118, la sciocca portata via in un sacco con la cerniera, un funerale sobrio durante il quale il parroco si raccomanda uscendo di non bagnarsi troppo con l'acqua santa se si è fatta la Comunione.

E invece la vostra amica si fa quattro bracciate, poi se ne torna serena e gocciolante presso la cumpa, tira fuori dall'ombra il telo e si sdraia al sole.

PANINO + BAGNO + SOLE = la vostra amica è pazza e morirà sicuramente entro pochi secondi, tipo che esploderà come una supernova, tutti al riparo!

Ma è ancora la voce di tua madre che sta parlando dentro di te manco fossi Norman Bates. Barricati dietro le trincee di sabbia che avete eretto in pochi secondi, constatate che la vostra amica sta benissimo e quella sera vi farà pure il mazzo a biliardino.

E così, ve ne rimanete tutti con le chiappe ben piantate nella sabbia a masticare invidia e umiliazione, rimuginando su quanto stupida e fallimentare fosse la vostra intenzione di ostentare sicumera e virilità davanti alle ragazze in bikini, e che forse dovreste crescere un po', e che... e poi ti si illumina la lampadina per far uscire tutti dall'impasse.

Vabbe' ragazzi, due tiri a calcio?

E mentre vi azzuffate col pallone, tra uno sbuffo di sabbia e una gomitata nello sterno, le vostre amiche vi guardano con un mezzo sorriso, scuotono la testa, ed è solo per compassione che vi risparmiano un "Non vi allontanate troppo".

venerdì 1 luglio 2016

Dall'1 luglio: Bu Bum su Rai Gulp

E' in arrivo su Rai Gulp una serie animata molto bella di cui ho avuto il piacere di sceneggiare un episodio.

La serie inizia stasera 1 luglio alle 22.40, mentre in fascia giornaliera partirà il 23 luglio alle 13.

A occhio e croce il mio episodio verrà trasmesso il 9 luglio, ma se scopro di più vi tengo aggiornati.

Qui maggiori info.

Buona visione!

lunedì 30 maggio 2016

Scienza papera #14

Su Scienza papera #14 attualmente in edicola con il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport trovate tra le altre anche la storia "Zio Paperone e l'oro telefonico" scritta da me e splendidamente disegnata da Luca Usai, originariamente uscita su Topolino n. 3081 del 2014.

mercoledì 25 maggio 2016

Risatissima

È in edicola "Risatissima", che tra le altre contiene la storia "Paperino e il patrimonio architettonico": soggetto di Tito Faraci, sceneggiatura mia e disegni di Roberto Vian, originariamente pubblicata suTopolino n. 2868 del 16/11/2010.
 

lunedì 23 maggio 2016

I Giamburrasca

I Giamburrasca sono una classe di quinta di una scuola elementare di Roma che, capitanati dall'intraprendente maestra Anna Teresa, negli ultimi due anni mi hanno scritto un sacco di volte per farmi delle domande sul mio mestiere di sceneggiatore di fumetti.

Come è ovvio mi sono affezionato a questi ragazzi, e oggi mi è arrivato da parte loro un graditissimo regalo, che vedete in questa foto.

Una bellissima borsina di tela dipinta a mano con il volto di Paperinik, corredata da un bigliettone tutto decorato e pieno di belle parole.

Ringrazio tanto i ragazzi del clan Giamburrasca che porterò nel cuore anche quando loro saranno all'università a studiare modi per migliorare questo mondo.

Perché io lo so che loro miglioreranno il mondo.

Il mio l'hanno già migliorato, per dire.

Grazie giamburraschi!

lunedì 9 maggio 2016

Paperinik AppGrade #44


È in edicola Paperinik Appgrade #44, che tra le altre storie contiene "Paperinik contro il Dr. Hack-Mac" della serie "Paperinik contro tutti", originariamente pubblicata su Topolino Magazine nel luglio 2007. Soggetto mio e di Riccardo Secchi, sceneggiatura di Riccardo Secchi, disegni di Giorgio Cavazzano.

martedì 3 maggio 2016

Scienza Papera #10



E' in edicola con la Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera "Scienza papera" #10, a tema universi paralleli.

Tra le storie c'è anche la mia "Paperinik e la bolla senza tempo" disegnata da Giampaolo Soldati e uscita originariamente su Topolino n. 3068.

lunedì 2 maggio 2016

Paperi nella rete

Su Lo Spazio Bianco è apparso un bell'articolo di Gianluigi Filippelli sulla storia di internet, analizzando alcune storie Disney a tema. Una di queste l'ho scritta io.

Se volete leggere l'articolo cliccate qui:
http://www.lospaziobianco.it/178856-paperi-nella-rete/

lunedì 18 aprile 2016

Scienza Papera #8

In edicola con il Corriere della Sera e con la Gazzetta dello Sport, "Scienza papera #8".
All'interno storie di Alessandro Sisti, Claudio Sciarrone, Marco Rota, Giorgio Pezzin, Giorgio Cavazzano, Massimo De Vita e una striscia firmata da me e Massimo Asaro.

mercoledì 13 aprile 2016

Dal 20 aprile

Sentivate il bisogno di un nuovo blog? NO? E chissen... cioè, i ragazzi de Lo Spazio Bianco mi hanno chiesto di aprirne uno sulla loro piattaforma e ho deciso di raccogliere la sfida.

Si parlerà di narrazione e fumetti, di come un'idea diventa una storia, di come si struttura una sceneggiatura - o meglio di come sono abituato a farlo io - ci saranno recensioni e ospiti non fumettisti che racconteranno il loro rapporto con i fumetti, ci saranno post estratti dal mio blog personale o dalla mia pagina Facebook riveduti, corretti e integrati.

Ci saranno momenti di quella che chiamo "auto-didattica": riflessioni ad alta voce, facendovi partecipi delle cose che scopro del mio mestiere man mano che lo faccio.

Dal 20 aprile, Power to the Story!
http://www.lospaziobianco.it/powertothestory/

martedì 12 aprile 2016

Rece: Topolino n. 3150

Su Topoinfo trovate la recensione di Topolino n.3150, tra cui la storia "Qui Quo e Qua e l'allergia di Battista" scritta da me e disegnata da Ottavio Panaro.
 
Cliccate qui per leggerla:

giovedì 7 aprile 2016

I Like Topolino


Su "I Like Topolino" attualmente in edicola trovate tra le altre la mia storia "Topolino in: Gastronomia e pallottole", scritta da me e splendidamente disegnata da Lorenzo Pastrovicchio, originariamente apparsa su Topolino Magazine n.2693 del 10/7/2007.
 

Buona lettura!

martedì 5 aprile 2016

Topolino n. 3150

Avete già cominciato a starnutire per le allergie stagionali? Be', Battista è allergico alle pulizie primaverili. Possibile? Scopritelo su Topolino Magazine n. 3150 in edicola da mercoledì 6 aprile. "Qui, Quo, Qua e l'allergia di BATTISTA". Testi miei, disegni di Ottavio Panaro.


martedì 29 marzo 2016

Rece Topolino n. 3148

Sempre su Topoinfo la recensione di Topolino n. 3148 che comprende anche la storia "Ciccio e i Bassotti a sorpresa", scritta da me e disegnata da Alessia Martusciello:
http://topoinfo.altervista.org/topolino/3148
 

martedì 22 marzo 2016

Recensione Topolino n. 3147

E su Topoinfo è uscita la recensione anche dell'ultimo Topolino n. 3147 che comprende anche la mia storia "Piccole canaglie - Il tradimento di Sette".

Potete leggerla a questo link:
http://topoinfo.altervista.org/topolino/3147

lunedì 21 marzo 2016

Intervista video LSB

Gianluigi Filippelli de Lo Spazio Bianco mi ha intervistato durante Cartoomics a proposito di alcune mie storie uscite in tempi recenti su Topolino.

Questo è il risultato dell'intervista:
https://youtu.be/yi33msE1tuA 


giovedì 17 marzo 2016

Topolino n. 3148


Su Topolino n. 3148 in edicola da mercoledì 23 marzo trovate la storia "Ciccio e i Bassotti a sorpresa", scritta da me e disegnata da Alessia Martusciello.

Si tratta di una storia piena di uova di cioccolato e che prevede l'apparizione di un personaggio d'eccezione: Antoniette Credicy, alter ego paperizzato di Antonella Clerici.

Buon divertimento!

lunedì 14 marzo 2016

Topolino n. 3147

Su Topolino Magazine n.3147 in edicola da mercoledì 16 marzo trovate il terzo e ultimo episodio della mini-serie "Piccole canaglie", intitolato "Il tradimento di Sette". Testi sempre miei e disegni sempre di Ottavio Panaro.
Fatemi sapere se questa serie vi è piaciuta!

giovedì 10 marzo 2016

Paperinik Appgrade n.42

 
 
Su Paperinik Appgrade n.42 di marzo 2016 tra le altre è stata ristampata la storia "Ultraheroes - Incubo natalizio", scritta da me e disegnata da Marco Gervasio.

 
 
Buona lettura!

lunedì 7 marzo 2016

Rece Topolino 3145


"Inoltre, viene anche dato un messaggio educativo, per chi lo volesse cogliere, senza risultare pedante o scadere nel banale o melenso"

Nuova recensione su Topoinfo riguardante stavolta Topolino n. 3145, compreso il secondo episodio della mia mini-serie "Piccole canaglie".
 
Cliccate qui per leggerla: http://topoinfo.altervista.org/topolino/3145 
 

martedì 1 marzo 2016

Rece Topolino n.3144

"Quanto detto finora conferma l'estrema bravura e versatilità di Giorgio Salati nello scrivere sceneggiature, e nella scrittura creativa in generale, capace in una storia medio-breve apparentemente senza troppe pretese, nell'arco di poche pagine, di dare vita ad una bellissima e profonda avventura, che colpisce il lettore attento dritto nell'animo, lasciandogli una piccola grande lezione di vita."

Recensione di Topolino n. 3144 sul sito di Topoinfo​ in cui si parla anche della mia storia "Piccole canaglie - L'imbroglio di Sei":
http://topoinfo.altervista.org/topolino/3144

 

Topolino n. 3145

Su Topolino n. 3145 in edicola da domani 2 marzo trovate il secondo episodio della miniserie "Piccole canaglie" intitolato "Il torneo di Uno".

Testi miei, disegni sempre di Ottavio Panaro.

Stavolta sarà il più turbolento dei tre a fare la parte del protagonista.

giovedì 25 febbraio 2016

6 marzo al WOW


Domenica 6 marzo alle 15.30 sarò al WOW Spazio Fumetto - Museo del Fumetto di Milano per un laboratorio sull'invenzione delle storie. E' indirizzato soprattutto a bambini/famiglie ma è aperto a ogni età.

Cogliete l'occasione anche per visitare la mostra su Romano Scarpa!

 Il WOW si trova in Viale Campania 12 a Milano.

Maggiori info qui:
http://www.museowow.it/wow/it/week-end-al-wow/

martedì 23 febbraio 2016

Topolino n. 3144



Su Topolino Magazine n. 3144 in edicola da mercoledì 24 trovate il primo episodio (su tre) di una miniserie intitolata "Piccole canaglie" e che immagina alcuni momenti dell'infanzia da bulletti dei Bassotti.
Il primo episodio è intitolato "L'imbroglio di Sei" ed è stato disegnato da Ottavio Panaro.

lunedì 15 febbraio 2016

Rece Topolino 3142 su Topoinfo

Il sito Topoinfo ha pubblicato una recensione di Topolino n. 3142 (ancora in edicola per un paio di giorni).

Tra le altre storie, naturalmente "Paperinik e il genio immemore", scritta da me e disegnata da Francesco D'Ippolito.

Potete leggere la recensione a questo link:
http://topoinfo.altervista.org/topolino/3142


mercoledì 10 febbraio 2016

Lo scaffale di Fumettologica


Per la rubrica "Lo scaffale di...", Fumettologica mi ha chiesto quali sono gli ultimi cinque fumetti che ho letto.

Potete leggere l'articolo cliccando su questo link:
http://www.fumettologica.it/2016/02/lo-scaffale-di-giorgio-salati/

Buona lettura!

lunedì 8 febbraio 2016

The Best of 2016 - Paperopoli



E' con tanto piacere che scopro che in mezzo a tante belle storie, la mia in quattro puntate "Zio Paperone e la sfida da 50$" è stata inserita nell'albo ora in edicola "The Best of 2016 - Paperopoli", che raccoglie le dieci migliori storie di paperi apparse l'anno scorso su Topolino Magazine.

Non so se sia una delle dieci migliori del 2015, ma chi mi conosce sa che ci ho messo il cuore in questa sceneggiatura, e mi fa chiaramente piacere vederla ristampata in un albo dal "claim" lusinghiero. Merito senz'altro anche di Emilio Urbano che ha fatto un ottimo lavoro ai disegni.

L'acquisto potrebbe interessare ad esempio a chi non avesse tutte e quattro le puntate e desiderasse leggersi la storia di seguito.

Lo trovate in edicola. Buona lettura!

giovedì 4 febbraio 2016

Topolino n. 3142

Su Topolino n. 3142 in edicola da questo mercoledì 10 febbraio trovate una storia a cui tengo molto: "Paperinik e il genio immemore", scritta da me e disegnata dal bravo Francesco D'Ippolito. La pubblicazione nel numero di San Valentino non è un caso.


Oltre alla mia, trovate anche storie di Marco Gervasio, Fausto Vitaliano, Luca Usai, Bruno Sarda, Roberta Migheli, Marco Bosco e Maurizio Amendola.

Per tutte le info basta cliccare su questo link: http://topolino.it/archivio-edicola/3142/ .


mercoledì 27 gennaio 2016

Gif egocentrica

Viste le varie versioni del mio ritratto che ha fatto Armin Barducci, non ho potuto evitare di creare una gif.

Il cui significato è: occhio che vi osservo.


lunedì 25 gennaio 2016

Social restyling

Qualche giorno fa ho deciso di fare un piccolo restyling delle mie pagine "social".

Ringrazio innanzitutto il bravo Armin Barducci per aver prodotto questo mio divertente ritratto, che ho usato come immagine profilo:

 

Se non conoscete questo talentuoso disegnatore bolzanino, andate a trovarlo sul suo blog: http://diariodeformato.blogspot.it/


Quindi, se volete dare un'occhiata alle mie pagine social, ecco qui:

> Facebook facebook.com/giorgiosalatipage

> Twitter twitter.com/giorgiosalati


Per ora ho deciso di tenere il blog così com'è, perché ci sono parecchio affezionato.

giovedì 21 gennaio 2016

28 gennaio: Digital Storytelling

Sarò tra gli ospiti e farò un breve intervento sul punto di vista dello sceneggiatore di fumetti:

Associazione Autori di immagini in collaborazione con PubCoder e con il patrocinio della Città Metropolitana di Milano presentano
Digital Storytelling
app, e-book, digital comics le nuove frontiere del racconto per immagini
Giovedì 28 Gennaio 2016 h 16:30-18:30
Sala Affreschi di Palazzo Isimbardi in Corso Monforte, 35  Milano
Saluti iniziali: Perché è così importante parlare di Storytelling digitale oggi - a cura di AI
Paolo Albert co-fondatore e CTO PubCoder: Il futuro dell’editoria digitale
Giulia Natale (Blogger paddybooks, su Wired e su mamamo.it): Panoramica sui progetti di libro digitale più interessanti
Studio Rebelot: Presentazione del progetto Salis il flusso di lavoro tra carta, app e libro digitale
Edizioni Piuma: Essere editore digitale, come funziona e presentazione degli ultimi progetti
Ciaj Rocchi e Matteo Demonte: Presentazione di Primavere e Autunni (la trasposizione dal cartaceo al libro interattivo)
Giorgio Salati: Scrivere fumetti per i nuovi supporti digitali
Conclusioni e domande finali
Moderatore: Benedetta Frezzotti (Ambasciatore AI per il fumetto)

mercoledì 20 gennaio 2016

Pk motion comics

I ragazzi di Pk Fanpage hanno realizzato un montaggio e doppiaggio di questa storia scritta da me e disegnata da Paolo Mottura, originariamente uscita su Topolino Magazine n. 2829. Sono molto giovani e magari c'è qualcosina da sistemare, ma nell'insieme devo dire che mi sono davvero emozionato nel vedere quanta passione e inventiva questi ragazzi hanno messo nella trasposizione di una mia storia. Menzione d'onore per la scelta della colonna sonora, che secondo me è davvero azzeccata.



lunedì 18 gennaio 2016

Filippelli e i 6 gradi di separazione

Gianluigi Filippelli è un fisico teorico e appassionato di fumetti. Nell'articolo "Il numero di Anatranson" ha scritto una bella analisi - troppo scientifica perché io la comprenda - della teoria dei 6 gradi di separazione.

Alla fine dell'articolo ha recensito la storia "Paperino e i 6 gradi di separazione" scritta da me e disegnata da Antonello Dalena, pubblicata sul Topolino attualmente in edicola.

Se siete interessati, potete leggerlo cliccando qui:
http://dropseaofulaula.blogspot.it/2016/01/il-numero-di-anatranson.html

Buona lettura!


venerdì 8 gennaio 2016

Topolino n. 3138


Su Topolino n. 3138, in edicola da mercoledì 13 gennaio 2016, trovate la storia "Paperino e i 6 gradi di separazione", scritta da me e disegnata dall'ottimo Antonello Dalena.

La storia racconta di come Paperino sia diventato fan talmente sfegatato del regista West Anatranson (parodia di Wes Anderson) da essere pronto a tutto pur di conoscere il proprio idolo e proporsi come interprete del suo prossimo film. Grazie ai nipotini, Paperino scopre la teoria dei "6 gradi di separazione", secondo cui solo cinque persone legate tra loro ci separano da qualsiasi persona nel mondo, e come sia quindi possibile con soli sei passaggi arrivare a conoscere chiunque si desideri. Paperino sfrutterà quindi questa teoria per cercare di parlare con Anatranson e coronare il suo sogno attoriale!

Nell'albo sono presenti anche storie di Sio, Enrico Faccini, Matteo Venerus, Paolo Mottura, Giorgio Figus, Alessia Martusciello, Valentina Camerini, Ettore Gula, Fabio Michelini e Luciano Gatto.

Qui trovate tutte le informazioni sull'albo: http://ow.ly/WKfGO


Ispirato dalla storia, nei giorni in cui la stavo scrivendo sono andato a visitare la Fondazione Prada, qui a Milano, all'interno della quale si trova un bar ideato proprio da Wes Anderson, come testimonia la foto qui sotto.
Buona lettura!


giovedì 7 gennaio 2016

Paperinik AppGrade #40

È in edicola Paperinik AppGrade #40 di gennaio 2016!

All'interno, tra le altre storie trovate "Passato remoto e futuro anteriore" dalla saga Ultraheroes, scritta da me e disegnata da Ettore Gula e uscita originariamente su Topolino n. 2733 del 15/4/2008.

Buona lettura!

mercoledì 6 gennaio 2016

Il problema purtroppo del precariato

Ho letto "Il problema purtroppo del precariato" di Alessandro Gori​ e Gianluca Cincinelli, edito da fuori|onda. Per chi non conoscesse, il Gori è l'eminenza marrone dietro il blog Lo Sgargabonzi​.

Il domestic duo aretino sta trovando secondo me la cifra giusta. Il libro è una raccolta di mini-racconti in cui il protagonista, tal Mauro Pentolini Piccini, tenta ogni tipo di professione, un mestiere per capitolo.

Il tema fotografa bene il rapporto che hanno con il lavoro molti italiani tra i venti e i quarant'anni, provinciali cresciuti a pane e mamma e stanchi ancor prima di alzarsi dal letto. Generazioni obnubilate e amorfe senza nemmeno dover ricorrere alle droghe.

Il mondo del lavoro è visto con sguardo tra il disincantato e l'infastidito, tra il cinico e l'ammirato. Il lavoro come una malattia, un male di cui si teme il contagio e da tenere il più lontano possibile, poi idealizzato, poi deludente, poi detestato, infine rifiutato. Così per ogni capitolo.

Per ogni storia e ogni mestiere c'è un rapporto del protagonista con una figura maschile di riferimento, che sia il datore di lavoro o un collega. Un padre putativo da uccidere simbolicamente ogni volta, in un eterno conflitto edipico mai risolto. Il "padroncino" è un padre anaffettivo che ti mostra le difficoltà della vita, e questo è davvero troppo per il nostro Pentolini Piccini che anela solamente a continuare a vegetare nella sua ovatta anestetica, seppur imbevuta dei suoi escrementi.

Lo stile è sempre quello dello Sgargabonzi, qui se vogliamo meno pungente ma non per questo meno chirurgico. Quella di Gori e Cincinelli è una sorta di psichedelia ragionieristica, dove l'assurdità non ha niente a che vedere con viaggi colorati e creature fantastiche, ma con lo svuotare di senso ogni oggetto della vita quotidiana.

Ti droghi e non senti più le gengive, e invece di concentrarti sull'esperienza lisergica, sull'eccitazione e l'euforia, continui a toccarti le gengive e guardartele allo specchio ed è come se fosse la prima volta che ti accorgi di avere le gengive. Sei totalmente insensibile e solo per quello ti accorgi che esistono davvero. Le gengive cominciano a esistere solo nel momento in cui smettono di avere senso. L'insensibilità è il passo più estremo per accorgersi dell'esistenza delle cose, e scoprire che esse sono altro da te. E accorgersi di quanto orrore risieda in ogni oggetto materiale, una volta che ti accorgi della sua esistenza. Questa è la sensazione che si ha quando si leggono le follie del Gori e del Cincinelli.

Insomma, consiglio di acquistarlo e leggerlo. O anche solo acquistarlo se non lo volete leggere, tanto gli autori non sono narcisisti ma sono sicuramente dei poveracci.

E poi va segnalato che il sottoscritto è stato inserito nel libro come fumettista. Il che sarebbe sensato, se non fosse che vesto i panni dell'autore di Diabolik (?!).

E continuo a toccarmi le gengive.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...