sabato 8 novembre 2008

sweet home alObama


Ciò a cui stiamo assistendo con l'elezione di Obama negli USA è indubbiamente storico.

Tutto ciò mi ha riportato alla mente degli sketch di grandi comici neri, che anni fa provavano a immaginarsi il primo presidente nero.

Prima di tutto Richard Pryor, negli anni '70:

Pryor immaginava che il 48° presidente sarebbe stato nero (quindi più o meno nel 2025), mentre Obama è "già" il 44°.

Ma lo sketch migliore è quello di Eddie Murphy, nel suo spettacolo "Delirious" degli anni '80 (più anni '80 di quella tutina rossa...):

Vi consiglio di vedere quest'ultimo filmato fino in fondo perché potrebbe - speriamo di no - essere profetico.

Il timore che Obama corra dei seri rischi per la propria sicurezza personale ormai è talmente inflazionato che probabilmente è già da escludere.

Speriamo di non dover dire un giorno "Eddie Murphy ci aveva avvertito".

Dopo il primo presidente nero, allora aspettiamo di vedere se avverrà la profezia di Groening nei Simpsons: "Un presidente gay nel 2084"...

5 commenti:

Pupottina ha detto...

buon inizio settimana

^___________________^

Giorgio Salati ha detto...

Grazie, altrettanto... ehm... ci conosciamo?

Claudia ha detto...

Io aspetto di vedere il primo presidente donna, nera, omosessuale e islamica.
Piacere di conoscerti.

Giorgio Salati ha detto...

Eheh sì, aspetta e spera!

Piacere anche per me, Claudia!

Giorgio

Claudia ha detto...

Dici che ho prospettive di vita esagerate?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...