mercoledì 27 luglio 2011

Cibo per la mente

Le storie (lette, scritte, viste, raccontate, ascoltate) sono cibo per la mente.

Una buona idea per una storia non va mai sprecata. Se non si trova la collocazione giusta o il modo giusto per raccontarla o sceneggiarla, è meglio conservarla per quando la necessità ci spingerà a utilizzarla al meglio.

Uno spunto debole sceneggiato male è "solo" una brutta storia.

Ma uno spunto geniale pigramente buttato via con uno sviluppo poco convinto o poco ragionato è un peccato mortale. E succede più spesso di quanto si creda.

Se avessi degli allievi, direi loro: quando avete un buono spunto per una storia, pensate ai bambini poveri!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...