giovedì 12 gennaio 2012

Grazie, Ferrovie dello Stato


Treno Torino-Milano.

Dopo aver acquistato regolare biglietto, salgo sul treno e non c'è posto non dico per sedersi, non dico per stare in piedi, ma nemmeno per PASSARE tra le file di sedili. Mi chiedo: ma io devo fare 2 ore di viaggio in queste condizioni? Ho acquistato un biglietto venduto come "posto a sedere". Perciò vado in Prima Classe - dove erano liberi buona parte dei sedili - e mi siedo.


Arriva il controllore.

- Questa è la prima classe, lei deve andare in seconda.

- Non ci si sta nemmeno in piedi.

- Non mi interessa, qui non può stare.

- Se la sua azienda ha venduto più biglietti dei posti disponibili, sono problemi vostri. Io il biglietto l'ho regolarmente pagato.

- Se vuole stare qui deve pagare il supplemento.

- Non ci penso nemmeno.

- Allora devo chiamare la Polizia Ferroviaria.

- Faccia come le pare.


Fermata di Chivasso. Vado a vedere se si è liberato qualche posto in seconda. Nada. Torno in prima classe. Dopo un po' arriva di nuovo il controllore.

- Allora, paga il supplemento?

- No.

- Alla prossima stazione sale la PolFer.

- Benissimo.


Fermata di Santhià. Passa di nuovo il controllore.

- In seconda si sono liberati dei posti.

- Grazie.


Mi alzo e vado a sedermi in seconda classe. Della Polizia nemmeno l'ombra.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...