sabato 7 febbraio 2009

Costituzione Italiana


Davvero, non vorrei parlare di politica. Ma la Costituzione Italiana non ha colore politico. E' il fondamento della nostra Nazione.

Colui che - ormai è chiaro - mira ad essere il nuovo Mussolini, sostiene che la nostra Costituzione è ideologizzata e ispirata a quella sovietica. Sembra pazzesco, ma leggete pure QUI.

A parte che dopo la guerra l'Italia era praticamente una colonia americana, comunque mancare di rispetto al Presidente della Repubblica e ai nostri Padri della Costituzione è una cosa che un Capo del Governo NON PUO' fare. A meno che non miri a un golpe.

Giusto per chiarire la cosa, l'Assemblea Costituente era stata eletta (termine fra un po' desueto) dal Popolo Italiano.

Ed ecco l'elezione esattamente come ha distribuito i 556 seggi dell'Assemblea:

- Democrazia Cristiana: 207 seggi
- Partito Socialista: 115
- Partito Comunista: 104
- Unione Democratica Nazionale (liberali): 41
- Fronte dell'Uomo Qualunque: 30
- Partito Repubblicano: 23
- Blocco Nazionale della Libertà (monarchici): 16
- Partito d'Azione: 7
- Movimento per l'Indipendenza della Sicilia: 4
- Concentrazione Democratica Repubblicana: 2
- Partito Sardo d'Azione: 2
- Partito dei Contadini d'Italia: 1
- Movimento Unionista Italiano: 1
- Partito Cristiano Sociale: 1
- Partito Democratico del Lavoro: 1
- Fronte Democratico Progressista Repubblicano: 1



---
EDIT

Ah, tra i partecipanti all'Assemblea Costituente c'erano "filo-sovietici" come: Andreotti, De Gasperi, Moro, Fanfani, Einaudi, Gronchi, La Malfa, Scalfaro.

4 commenti:

Davide Caci ha detto...

Concordo in toto, Joe. (non del tutto il fatto di "essere colonia, almeno, la cosa non ha influito sulla Costituente).
E ciò che fa sorridere è che in teoria il Berlusca è un avvocato... Ma io dico... La prima cosa che si studia è come è nata la Costituzione... Il fatto che la nostra Costituzione sia "anomala"... Che al suo interno convivano diverse anime, sintomo delle diverse anime in seno all'Assemblea Costituente...
Bah..

Davide Caci ha detto...

Ah, mi permetto un'aggiunta (uffa, vorrei editare...).
Che è quasi una battuta.
In realtà, la Costituzione italiana, ha colore politico. Tanti colori politici. Un arcobaleno, oserei dire.
(a buon intenditor...)

Giorgio Salati ha detto...

certo che ha tanti colori, che alla fine si annullano a vicenda. E' così che funziona la Democrazia.

Ma mi chiedo: negli Stati Uniti non dico Obama, ma anche Bush, nemmeno, NIXON si sarebbe mai permesso di rinnegare la Costituzione? Cosa succederebbe in Francia se un presidente lo facesse?

Tyrrel ha detto...

"E ciò che fa sorridere è che in teoria il Berlusca è un avvocato... Ma io dico... La prima cosa che si studia è come è nata la Costituzione"

Sa benissimo come è nata la Costituzione, e la cosa grave è che la infanga di proposito.
Da altre parti probabilmente per molto meno ci sarebbero mobilitazioni di piazza; in Italia invece lasciamo correre perché "tanto lo sappiamo com'é Berlusconi, no?".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...