venerdì 3 ottobre 2008

Auto-didattica


La cosa bella di questo blog (o dei blog in generale?) è che posso scrivere non solo di ciò che già so da tempo a proposito della sceneggiatura (appreso dai miei passati insegnanti o da esperienze lavorative), ma anche di ciò che imparo di volta in volta, in una sorta di aggiornamento in tempo reale.

Intendo dire, alle volte ci sono "nozioni" che in fondo già sapevi ma non ci avevi riflettuto abbastanza, e la relativa "conoscenza" non era mai salita a galla. Riflettere sempre su ciò che si fa e ciò che ci viene detto (ad es. dai colleghi, dagli editor, ecc.) è un buon modo per auto-insegnarsi.

Quanto spesso mi accorgo di avere ancora un sacco da imparare! Ma si sa, non si finisce mai di imparare... e gli esami non finiscono mai.

E qui un giorno era tutta campagna.

A parte gli scherzi, mi piace usare questo blog un po' come un "taccuino degli appunti" pubblico, che mi serve a fissare ciò che capisco (o credo di capire) sulla sceneggiatura e che mi aiuta a non dimenticare. Ogni volta che voglio posso tornare a rileggere qualcuno di questi post "tecnici" per rispolverare ciò che magari ogni tanto rischio di perdere di vista.

Nel prossimo post una di quelle riflessioni che sto facendo ultimamente a proposito della sceneggiatura. Auto-didattica in tempo reale!

Giorgio

P.S.: Mi scuso per la latitanza di "Toilet", prometto che prossimamente arriveranno nuove strisce!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...